SLT | Sport Latina | Us Latina Calcio | Serie B | Top Volley | Latina Basket | Latina Calcio a 5 & more...

A+ A A-

Beltramini jet, Iazzetta turbo

Iazzetta ha disintegrato la canotta di gara Iazzetta ha disintegrato la canotta di gara

Continua il gran momento dell'atletica pontina targata Intesatletica che non smette di stupire. Apertura dedicata al gran talento di Gian Luca Beltramini che ad Orvieto, nel corso della prima giornata del meeting nazionale cittadino, sfiora ancora una volta il minimo per i campionati italiani assoluti con uno 10"66 di grande spessore finendo di pochissimo alle spalle di Checcucci e Tomasicchio (10"58 e 10"65), atleti navigati della nazionale azzurra. Beltramini, figlio d'arte dal momento che la mamma, Dalida Guarnieri è stata nazionale azzurra degli anni '70 nei 200 e 400 metri, si dedica a tempo pieno all'atletica dal mese di aprile dopo una carriera nel calcio con una punta nel Latina nel 2010.

Prima solo apparizioni occasionali, ora con un po' più di dedizione si trova a competere con i migliori del panorama italiano. Ad un minimo mancato un altro centrato per lo straripante Roberto Iazzetta che spara il suo martello a 57, 58 metri e finalmente stacca il pass per essere presente a Milano all'assegnazione delle maglie tricolori 2013 a fine luglio.

L'esuberante Roberto per la gioia del traguardo raggiunto, ha letteralmente disintegrato la canotta di gara! Il risultato è stato conseguito allo stadio della Farnesina di Roma, nel corso dei campionati regionali assoluti dove si è assistito nella gara del lancio del martello ad una saga tutta pontina con il navigato Andrea Carpene vincitore con oltre 58 metri per i colori della Colosseo di Roma, Iazzetta secondo ed il giovanissimo Mirko Franceschetti quarto con 47,07 nuovo personale con l'attrezzo da 7 chilogrammi. Una saga tecnica perché Carpene (31 nni) è l'allenatore di Iazzetta (23 anni) che è il coach di Franceschetti (18 anni).... Sicuramente un settore molto vivo se consideriamo anche il nuovo personale nella gara femminile della diciassettenne Rosita Ficarola che ha superato per la prima volta la fettuccia dei 30 metri.

Un altro titolo regionale è arrivato per merito di Stefano Mansutti nella 10 chilometri di marcia con il nuovo record personale ad un interessantissimo 48'29" che colloca il diciottenne nei primi dodici d'Italia al primo anno nella categoria juniores under 20. Il marciatore è anch'esso "figlio d'arte" essendo stato il padre Livio, ora coach e responsabile del settore marcia, atleta negli anni '80 ed il nonno Valentino addirittura campione italiano assoluto negli anni '50.

Un altro titolo laziale è arrivato per merito della staffetta 4x400 maschile con De Santis, Fonti, Monti ed Aucone che chiudevano con un buon 3'28" nonostante dei cambi non perfetti. Medagliati anche Mauro trivellato nel salto in lungo con un balzo a 6 metri e 48, Salvatore Nacca nel triplo con 13,32 ed Elena Vari con un over 30 nel lancio del disco. La prossima settimana ci sarà un recupero per le gare di corsa non disputate nella prima giornata per colpa di una avaria al cronometraggio elettronico, dovuta all'improvviso e forte temporale abbattutosi su Roma.

Ora l'attività continua a spron battuto su tutto il territorio nazionale con vari meeting infrasettimanali di elevata caratura come quelli di Teramo, Frascati, la seconda giornata di Orvieto, per finire una settimana iper intensa con i campionati regionali Master nel corso dei quali verranno recuperate anche le gare rinviate negli assoluti. Chiaramente in tutte queste sedi ci saranno nutrite presenze dei colori pontini di Intesatletica.

Ultima modifica il
Torna in alto

Entra or Registrati

Hai un profilo Facebook?

Usa il tuo account Facebook per entrare in SportLatina.

fb iconEntra con Facebook

ENTRA