SLT | Sport Latina | Us Latina Calcio | Serie B | Top Volley | Latina Basket | Latina Calcio a 5 & more...

A+ A A-
redazione

redazione

URL del sito web:

Serie B: Latina superato dall'Hellas Verona per 4-1

L'Hellas Verona di Fabio Pecchia travolge i nerazzurri per 4-1. In rete Luppi, Pazzini, Bessa e Gomez per i padroni di casa, De Vitis per il Latina.

PRIMO TEMPO – Avvio di match favorevole al Verona: gli scaligeri cercano di far valere la supremazia territoriale prendendo campo, il Latina non si scompone più di tanto e controlla le operazioni fino all’11’, quando i gialloblu si portano in vantaggio con un piatto destro di Luppi. Giusto il tempo di mettere la palla al centro che i nerazzurri pareggiano: De Vitis, dai 25 metri, lascia partire un siluro che incoccia sulla traversa, torna in campo, sbatte sulla schiena di Nicolas e termina in fondo al sacco. La gara non si ferma e al 17’ il Verona si porta di nuovo avanti: cross di Luppi, Pazzini di testa firma il 2-1. Il Latina reagisce e sfiora il nuovo pareggio con Brosco su punizione: palla fuori di un niente. Al 23’ il Verona trova la terza rete: Bessa, con il destro, mira l’angolo lontano e supera Pinsoglio. Poi il ritmo cala, la gara entra in una fase di stanca. Dopo un minuto di recupero il primo tempo del Bentegodi si chiude con i nerazzurri sotto di 2 reti.

SECONDO TEMPO –  La ripresa parte a ritmi più blandi rispetto a quelli del primo tempo. Il Latina cerca di fare la gara alla ricerca del gol che riaprirebbe il conto senza, però, trovare lo spunto decisivo. Si arriva al 30’ senza particolari emozioni. Nell’ultimo quarto d’ora i nerazzurri provano ad aumentare la pressione concedendo il fianco alle ripartenze degli scaligeri che al 38’ archiviano il match con Gomez. Dopo 4 minuti di recupero al Bentegodi finisce con la vittoria del Verona.

LE PAROLE DI VIVARINI - Vincenzo Vivarini, in conferenza, ha commentato così la sconfitta del Bentegodi. “Sicuramente l’impatto del Verona sulla partita è stato molto forte e ci ha creato molti problemi – ha dichiarato il tecnico nerazzurro – Avevano tocco di palla, qualità e impatto fisico superiori al nostro ed effettivamente siamo andati in difficoltà. Abbiamo fatto diverse cose positive ma non va nascosto che dobbiamo migliorare in tante cose. Sotto l’aspetto fisico abbiamo subito tantissimo, abbiamo cercato di mantenere il gioco e tenere alto il campo nonostante l’utilizzo di tanti giovani. Dobbiamo crescere per fare un campionato all’altezza. Il Verona ha vinto tutti i contrasti e i duelli individuali, di conseguenza riusciva sempre a costruire il gioco mentre noi lo abbiamo fatto di meno. Quando siamo riusciti ad avere la palla abbiamo fatto qualcosa di buono, ma loro erano molto più determinati e riuscivano a metterci in difficoltà. Ci sono stati anche degli episodi sfavorevoli e poi abbiamo pagato errori individuali. Una volta avanti di due reti, il Verona ha avuto la strada in discesa. Si vede che quella di Pecchia è una squadra appena scesa dalla serie A, sia per la qualità tecnica dei giocatori a disposizione che per la loro forza fisica. Noi, dal canto nostro, abbiamo tanto da lavorare – ha concluso Vivarini – Dobbiamo migliorare come organizzazione, forza, qualità ed organico”. 

Volley Terracina, presentata la squadra…..

Nella splendida cornice dello Yachting Club di Porto Badino, si è svolta la presentazione della squadra del Volley Terracina, neo-promossa, che giocherà a partire dal prossimo 19 Ottobre nel campionato nazionale femminile di serie B1. “Sky Volley” (pallavolo sotto il cielo) possiamo battezzare la serata trascorsa, in quanto la giovane  società terracinese si è presentata al gran completo, sia nelle persone che fanno parte della dirigenza, sia nelle squadre impegnate nelle loro rispettive categorie che rappresenteranno il sodalizio terracinese nei prossimi campionati. Serata aperta dal “vulcanico” presidente Giuseppe Iannarilli che ha tenuto a ribadire, ancora una volta, gli sforzi economici adoperati anche nell’ultima campagna acquisti da parte della dirigenza e da una meravigliosa passione che sempre li accompagna. Il Comune, da parte sua, rappresentato dal consigliere Zicchieri, ha ribadito la vicinanza alla società sottolineando come quest’ultima dia lustro e sia motivo di orgoglio per la città tutta essendo l’unica squadra a competere in un campionato nazionale. Sul palco inizialmente sono stati presentati i roster delle ragazze facenti parte delle squadre dell'Under 16, allenata da Paolo Terenzi e delle Under 18 e Serie D, allenate da Pino Percoco, nomi nuovi sulla panchina biancoblu, che per il loro passato e i successi raggiunti, offrono una garanzia tecnica di prim’ordine per le giovani atlete terracinesi. Di seguito è stato il turno della prima squadra, preceduto dalle parole dei dirigenti Olleia, personaggio storico della pallavolo terracinese,  Perrone, valido Direttore Generale e dell’artefice della composizione del nuovo roster, il DS Stefania Rizzi, ed hanno, anche loro, voluto trasmettere alle ragazze e a tutte le persone intervenute il messaggio che la società ha voluto fare le cose al meglio e che sicuramente. il lavoro svolto con impegno e dedizione, darà sicuramente delle belle soddisfazioni.

Giudice Sportivo, multa salata per il Latina

Sono arrivati i provvedimenti presi dal giudice sportivo, per quanto riguarda la seconda giornata del campionato di Serie B. Il Latina sarà costretto a pagare una multa di 2.000 euro  “per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, acceso nel proprio settore alcuni fumogeni". Tra i vari provvedimenti spiccano le cinque giornate di stop di Terlizzi (Trapani) per aver colpito con una manata al volto un calciatore della squadra avversaria. E dopo il provvedimento di espulsione, rivolto all’arbitro espressioni ingiuriose assumendo nel contempo un atteggiamento intimidatorio.

Vicenza-Latina, Beretta pensa al turnover

Tra due giorni ci sarà il delicato impegno per il Latina allo stadio “Romeo Menti”e mister Beretta, che tornerà sulla panchina nerazzurra dopo la squalifica di sabato scorso, potrebbe ritrovare due pezzi importanti.

Tornano a disposizione infatti Brosco e Valiani, fermati dal giudice sportivo per un turno. Il difensore potrebbe giocarsi una maglia da titolare, mentre il centrocampista potrebbe partite dal primo minuto, al posto di Sbaffo. Sempre in difesa è probabile l'inserimento di Cottafava al posto di Dellafiore, mentre Bruscagin potrebbe essere rilevato o da Milani o da Brosco.

Latina: la trasferta di Vicenza si avvicina, domani la conferenza di Beretta

Già dimenticata la prima vittoria casalinga della stagione contro il Crotone, il Latina è tornato subito al lavoro per preparare il match infrasettimanale contro il Vicenza. Nella giornata di ieri i ragazzi di mister Beretta hanno disputato una partitella in famiglia contro la Primavera, partitella alla quale hanno preso parte i giocatori non impiegati nel match contro il Crotone. Mentre nel pomeriggio di oggi (ore 17) i nerazzurri sosterranno una seduta di allenamento, invece martedì (10.30) ci sarà la rifinitura sempre sul campo dell'ex Fulgorcavi.

Mario Beretta parlerà in conferenza domani mattina alle 9.30 nella sala stampa dell’Ex Fulgorcavi. Il Latina partirà per Vicenza nel primo pomeriggio di martedì: raggiungerà la località veneta in treno. Mercoledì mattina (ore 11) il gruppo si allenerà presso un impianto di Vicenza; alle 20.30 al Menti i nerazzurri scenderanno in campo per il recupero della gara non disputata il 30 agosto.

Antares, anche le Under a lavoro al Club Nascosa….

Tanta voglia di ricominciare ad allenarsi in casa Antares, anche per le formazioni Under del Presidentissimo Alberico Davoli che già dal 02 di Settembre sono scese in acqua presso la piscina del Nascosa. Nell'occasione oltre agli atleti delle Under sono stati chiamati ad una seduta supplementare anche i ragazzi della prima squadra che hanno risposto con entusiasmo alla chiamata. A dimostrazione della voglia e del rinnovato e ritrovato spirito di sacrificio che anima tutti i tesserati Antares quest'anno, dai più giovani a quelli più grandi, che stanno seguendo con abnegazione il nuovo head coach Mauro Gubitosa. 

A fare da madrina a questo avvenimento e a sancire lo spirito di collaborazione e l'accordo di partnership con lo storico impianto del "TCN" è scesa in campo, si potrebbe ben dire quasi in acqua, il Presidente del Tennis Club Nascosa in persona, Eleonora Risaliti che insieme al tecnico "Gubi" ha voluto salutare ed augurare il classico in bocca al lupo per la nuova stagione agonistica ai ragazzi dell'Antares.

Hydra Volley, conclusa la prima settimana di ritiro a Norma

Si è conclusa la prima settimana di preparazione per l'Hydra Volley Latina. I ragazzi hanno trascorso l’intera settimana in ritiro nel comune di Norma (LT), paesino situato in collina, circondato dal verde e dalla quiete, ospiti della splendida struttura dell’Hotel Villa del Cardinale.  La squadra, agli ordini del coach Simone Baldasseroni  e del preparatore atletico, nonchè nutrizionista, Gabriele Ciarla, ha iniziato a svolgere sedute in piscina e in sala pesi nelle strutture del Centro Sportivo Comunale, dove si è puntato a lavorare soprattutto sul potenziamento e tonicità muscolare: per quanto riguarda invece la parte tecnica del lavoro, si è utilizzata la Palestra sempre del Centro Sportivo, con la presenza di tutto lo staff tecnico, dello scoutman Di Biagio, della fisioterapista Orelli, del Direttore Sportivo Cecchini, del Team Manager D’Antoni e di tutta la dirigenza che si è alternata nelle strutture del Centro. Da subito si è notato l’impegno da parte di tutti e la ricerca di un affiatamento per creare un grande gruppo, i “vecchi” hanno fatto si che i nuovi si integrassero a meraviglia in un gruppo già consolidato, da parte loro i nuovi arrivati hanno mostrato subito entusiasmo  e voglia da vendere. Tra i nuovi arrivati ci sono anche Biribanti e Fortunato, che dall’alto della loro elevata esperienza e professionalità, non hanno smesso un attimo di dispensare suggerimenti e consigli ai più giovani, facendo loro da locomotiva in ogni esercizio.

Simone Baldasseroni: “Sono molto contento di come abbiamo lavorato in questa settimana, iniziare la  preparazione in ritiro per una settimana intera, per l’integrazione e l’amalgama del gruppo, per il lavoro fatto in una certa maniera e tutte le dinamiche che si innescano in un ritiro, equivale quasi al lavoro di un mese fatto in palestra e di questo non possiamo che dire grazie alla società che ci ha permesso di farlo in assoluta tranquillità, non facendoci mancare mai in ogni momento il loro appoggio e la loro presenza. Mi è piaciuto anche come il preparatore/nutrizionista Ciarla ha gestito la nostra alimentazione abbinata ai carichi di lavoro.  Per quanto riguarda l’attività in palestra ho visto un ottimo impegno da parte di tutti, sto cercando di far recepire loro un certo tipo di lavoro soprattutto come mentalità finalizzata allo stesso: ho a disposizione un bel gruppo, disposto al sacrificio e contiamo, io e i miei collaboratori, di svolgere con loro un bel lavoro.”

La settimana prossima la squadra continuerà a svolgere la propria attività a Latina, la seduta pesi verrà svolta presso la palestra Gyn Tonic, per le sedute in piscina verrà utilizzata la struttura del Centro Agora Fitness, mentre il lavoro in palestra verrà svolto nell’ormai consueto “quartier generale” Hydra, la palestra del Liceo Classico di Latina. L'Hydra Volley ringrazia il Comune di Norma, soprattutto l’assessore allo Sport, Dott. Marcello Guarnacci, per la cortese e gentile disponibilità concessa all’utilizzo delle proprie strutture comunali, e l’Hotel Villa del Cardinale, per l’efficienza e professionalità mostrata da tutto il suo staff.

Latina, il bomber Sforzini:"Dedico il gol a mio figlio Marcello..."

Il “Tagliagole” mette in atto un delitto perfetto. Ferdinando Sforzini è già diventato il nuovo idolo del pubblico del Francioni. Il bomber ci mette del suo, grazie ad una bella prestazione e, soprattutto, grazie al gol che permette al Latina di iniziare il campionato con una bella vittoria.

“E’ andata bene – sorride Sforzini in conferenza stampa – nel secondo tempo li abbiamo messi lì. La squadra, dopo un inizio difficile, ha iniziato ad esprimersi sui propri livelli. Le prime partite non sono mai facile e gli avversari concedono sempre poco. Il risultato è decisamente importante”.

Inevitabile tornano a parlare del gol realizzato: “Ho messo a segno una rete da centrvanti vero – scherza Sforzini – di rapina. Il merito, comunque, è anche di Pettinari, che ha combattuto su quella palla. Attaccare l’area in due e mettere maggiore pressione agli avversari è fondamentale”.

“Quando sono entrato – continua Sforzini – il mister non mi ha dato particolari indicazioni, se non quella di sistemarmi e combattere sulle palle inattive. Difendo bene? Nel calcio moderno si deve essere duttili e la fase difensiva inizia proprio dagli attaccanti”.

È arrivato da una settimana ed ha già conquistato Latina: “Ho trovato un ottimo gruppo, con tante giocatori che hanno voglia di lavorare. E questo è importante, l’unica cosa che alla fine ripaga. La mia condizione fisica? Ho bisogno di un po’ di tempo per mettere della benzina nelle gambe. Non ho ancora tanta forza e per trovare la condizione ideale serve ancora un po’ di tempo. In tal senso, nella fase della preparazione ho perso qualcosa come una ventina di giorni: per trovare la condizione serve giocare. Solo così posso anche migliorare la mia intesa con i compagni. Il mio partner ideale? Non ho particolari preferenze, basti pensare che in passato, a Grosseto, ho giocato anche in coppia con Gerardi, un attaccante di 190 centimetri…”.

Il “Tagliagole” chiude con una dedica: “Il mio pensiero è andato subito a mio figlio Marcello, che ha appena 6 mesi”.

Crotone, Drago:"Abbiamo dato tutto meritavamo qualcosa in più"

Nonostante la sconfitta il tecnico del Crotone Drago vede la sua squadra in crescita: “Abbiamo fatto un grandissimo primo tempo – dichiara il mister - ancora abbiamo diversi giocatori un po’ in ritardo di condizione. Nel secondo tempo è venuta fuori una condizione un po’ approssimativa. Credo di avere poco da recriminare perchè abbiamo dato tutto e meritavamo qualcosa in più; dopo la traversa con deviazione di Farelli, abbiamo preso gol in contropiede”. Ho profereito schierare i due mediani sulle traiettorie – aggiunge -  per cercare di recuperare più palloni possibili. Beleck al posto di Torregrossa? E’ un giocaore che attcca bene la profondità mentre gli altri sono più statici. Ricci ha fatto una buona partita specie nel primo tempo, così come nel complesso tutti i ragazzi peccato solo per il risultato.

Dopo la prestazione di oggi devo dire  che ho molta più fiducia nella squadra rispetto a quanto ne potevo avere la scorsa settimana; anche l’anno scorso siamo partiti con due sconfitte, questo è un gruppo nuovissimo e da stasera possiamo ripartire per cercaredi recuperare. Dal momento che ho accettato l’incarico per continuare quest’avventura, sappiamo che dobbiamo cancellare quanto fatto l’anno scorso. Il nostro mercato -  conclude - è diverso di quello del Latina, ma le risorse della nostra società riescono a farci mettere su squadre che sanno mettere in difficoltà gli avversari”.

 

Latina, Max Canzi:"Il calcio è fatto di episodi e questa volta ci è andata bene"

L’esordio non poteva essere migliore. Se il gioco è stato convincente solo a tratti (in particolare nella ripresa) il Latina non può che essere contento, perché ciò che contava nella gara d’esordio era conquistare più punti possibile. Ed il Latina ne ha presi ben tre, contro un Crotone ben messo in campo e decisamente antipatico da affrontare. I calabresi, a dir la verità, sono andati anche vicini al colpo grosso, quando Salzano ha approfittato di una disattenzione della retroguardia nerazzurra per involarsi verso la porta di Farelli. Un po’ di fortuna e poi lo stesso portiere del Latina, però, hanno detto no. Sull’azione successiva, invece, il gol di Sforzini.

“Il calcio è fatto di episodi – commenta Massimiliano Canzi, sostituto dello squalificato Mario Beretta – e questa volta ci è andata bene. Penso, comunque, che il Crotone nel primo tempo è partito molto forte: i rossoblù erano chiusi dietro e ripartivano velocemente. Poi siamo usciti bene nella ripresa, grazie ad una condizione atletica molto buona. La nostra è una squadra che tende a giocare e a star bene fino alla fino della partita. Conosco il mister da tanti anni e so che, lavorando tanto nel corso della settimana, tendiamo a perdere qualcosa all’inizio, per poi guadagnare alla fine”.

Sui singoli. “Sforzini è un valore aggiunto per questa squadra – spiega Max Canzi – il tipo di giocatore che mancava. Nessuno, in rosa, ha le caratteristiche che ha Sforzini, una vera prima punta. La coppia Pettinari-Paolucci? Non era semplice all’inizio: il Crotone giocava molto stretto, erano corti e noi facevamo fatica. Nella ripresa, poi, loro hanno perso un po’ le distanze e siamo usciti. Bruscagni? Milani e Cottafava erano reduci da un infortunio: abbiamo una rosa importante e Matteo ha sempre fatto bene, quindi era giusto dargli spazio. D’altronde la fiducia non si da solo a parole. Gli esterni? Hanno fatto una buona partita, sicuramente meglio nella ripresa. Qualche sbavatura in fase difensiva è stata commessa, ma in fase di possesso hanno fatto bene, spingendo tanto. Siamo all’inizio e su certi meccanismi dobbiamo ancora lavorarci bene”.

Sottoscrivi questo feed RSS

Entra or Registrati

Hai un profilo Facebook?

Usa il tuo account Facebook per entrare in SportLatina.

fb iconEntra con Facebook

ENTRA