SLT | Sport Latina | Us Latina Calcio | Serie B | Top Volley | Latina Basket | Latina Calcio a 5 & more...

A+ A A-

La Spezia e Madonna Alta Perugia strappano il pass per le finali

Sono La Spezia e Madonna Alta Perugia a strappare il pass per le finali nazionali Interzona Under 15 di basket femminile. E’ questo l’esito dell’intensa tre-giorni di pallacanestro vissuta nella palestra della Don Milani di Latina per i due Concentramenti Interregionali che si sono disputati nel capoluogo pontino. L’evento, organizzato dalla Bull Basket Latina del presidente Massimiliano Di Maria, ha riscosso un grande successo ed in ogni gara si è registrata anche una cospicua presenza di pubblico sugli spalti.

 

 

CONCENTRAMENTO 5:

 

SPORT’S SCHOOL PESARO – BK ROSA BOLZANO  37-49

Parziali: 21-10; 29-23; 32-31

PESARO: Bardeggia, Venerandi, Janah 2, Dell’Olio 15, Goffi 8, Baffo 9, Campi, Francucci 1, Galli, Bianchi, Ceccarelli 2. All. Montaccini

BOLZANO: Campaner, Ruocco 6, Palmarsan 5, Saluzzi, Zanolini 4, Giordani, Bernardoni 3, Venturini 8, Castellaneta 3, Pobitzer 11, Mora 9, Fusi. All. Travaglin

Arbitri: Romano e Pierbattista

 

Gara equilibrata e molto combattuta quella tra Pesaro e Bolzano, decise più che mai a conquistare la vittoria per evitare l’ultimo posto nel concentramento. La partenza lanciata di Pesaro (12-3 dopo pochi minuti e 21-10 al termine del primo quarto) lascia pensare ad un risultato già quasi in archivio. Niente di più sbagliato, visto che il Bk Rosa Bolzano nei primi 7’ del secondo parziale piazza un break di 11-2 che riapre completamente i giochi. All’intervallo Pesaro è ancora avanti, ma la rimonta delle ragazze in rosa si perfeziona nei primi minuti del terzo quarto, favorita anche dall’astinenza da canestro di Pesaro: 29-29. Nei minuti iniziali dell’ultimo quarto, poi, nuovo harakiri di Pesaro, incapace di trovare la via del canestro, e nuovo break di Bolzano, che in 4’ piazza un break di 10-0, portando il risultato sul 32-41. E’ l’allungo decisivo, con il Basket Rosa Bolzano che chiude il concentramento in terza posizione.

 

 

MADONNA ALTA PERUGIA – PALL. FEMM. PRATO 51-37

Parziali: 12-4, 29-11, 36-29

PERUGIA: Marchionni 2, Iaconi, Pedini, Ricci, Fusco 10, Meucci, Gramaccioni 19, Aquinardi 4, Sforna, Zucchini 10, Manganello 6, Giovagnoni. All. Fiorucci

PRATO: Ciatti, Trupia 9, Zolfanelli 5, Mugnaini 8, Borghesi 2, Gallistru, Baldi, Breschi 9, Riccio, Massai, Vannucchi 4, Bambini. All. Consorti

Arbitri: Coraggio e Zaccari

 

Madonna alta passa al turno successivo grazie ad una larga e convincente affermazione su Prato. Un inizio nervoso fra due squadre che hanno sentito molto l’importanza della partita ed in cui Prato per sette minuti non ha trovato la via del canestro. Perugia per i primi due quarti ha mantenuto a lungo un largo vantaggio per poi subire il ritorno nel terzo quarto di Prato che accenna ad una rimonta e riesce ad arrivare a soli 7 punti di distacco. Quando la reazione di Prato sembrava rimettere tutto in discussione, ecco che Perugia esce fuori e, grazie anche alla straordinaria vena realizzativa di Gramaccioni e ad un’ organizzazione di gioco corale, a porta al termine partita e qualificazione.

 

 

 

 

 

CONCENTRAMENTO 8:

 

VOMERO YOUNG NAPOLI – BK CORAL 93 ALGHERO  32-45

Parziali: 2-12; 13-21; 26-34

VOMERO: Alberto 9, Golia 2, Labalme 2, Molfese, Mundo, Di Bello 4, Nicolella 4, Martines 4, Minieri 2, Argiroffi, Bruno 5. All. D’Agostino

CORAL: Chessa, Puggioni 6, Usai M., Peana, Maccioni, Sechi 13, Sori, Trubia, Porcu 9, Usai F. 3, Fojanesi 14, Ferrari. All. Carosi

Arbitri: Carrera e Antignano

 

Il match tra le due squadre ancora a secco di punti se lo aggiudica la Coral Alghero, che supera Vomero Napoli al termine di un incontro a strappi. Parte fortissimo il quintetto sardo, che nel primo quarto di gara, complice anche un’ottima fase difensiva, limita le campane a due soli punti: ecco, dunque, che il punteggio inizia ad assumere subito proporzioni importanti (2-12). Vomero prova a rientrare in partita ed in effetti nel secondo quarto la fase offensiva inizia a funzionare un po’ di più. Alghero, però, mantiene un buon vantaggio. E’ al rientro dall’intervallo che si concretizza il recupero delle campane: Vomero piazza un parziale di 11-0 che le permette di portarsi addirittura avanti 24-23. La Coral, tuttavia, non resta a guardare e da quel momento si rimette in carreggiata con un controbreak di 11-2. E’ la fine, visto che poi ad inizio di ultimo quarto Alghero, sulle ali dell’entusiasmo, vola fino al 43-26. Vano il tentativo di rimonta finale: la Coral conquista un successo che rende meno amara l’eliminazione.

 

 

BK FEMM. LIVORNO – FULGOR LA SPEZIA 51-62

Parziali: 15-15, 28-31, 39-44

LIVORNO: De Raffaele, Ceccarini 6, Zorzi 6, Castiglione, Dodoli 2, Fanfani, Turini, Benedettini 12, Pagano, Madera 16, Simonetti 9, Argentieri. All. Referendario

LA SPEZIA: Arioni 27, Corradino 12, Peruzzi, Carnasciali 13, D’Elia 6, Maiocchi, Sciascia, Carniti 2, Bertoni 2, Venturini. All. Arduino

Arbitri: Graziani e Napolitano

 

Partita avvincente e combattuta fra squadre che si alteravano a dei vantaggi che non superavano i 3-4 punti di distacco. Negli ultimi 3’ del terzo quarto Livorno era avanti di 4 punti dopodiché, due tiri finali 3 hanno fatto volare La Spezia a +10 per un allungo che si rivelerà decisivo per le sorti del match e del passaggio del turno.

Da segnalare la grande partita mandata in scena da Arione per La Spezia e Madera per Livorno, due giocatrici di cui sicuramente sentiremo parlare.

Informazioni aggiuntive

  • Tabellino:

     

     

Ultima modifica il
Torna in alto

Entra or Registrati

Hai un profilo Facebook?

Usa il tuo account Facebook per entrare in SportLatina.

fb iconEntra con Facebook

ENTRA