SLT | Sport Latina | Us Latina Calcio | Serie B | Top Volley | Latina Basket | Latina Calcio a 5 & more...

Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 706
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 1035
A+ A A-

Benacquista, la rabbia di coach Garelli

La Benacquista Assicurazioni Latina guarda avanti. Reduce dall’inaspettato scivolone umbro contro la Sicoma Valdiceppo, la formazione nerazzurra si sta preparando al meglio per affrontare la Final Four della Adecco Cup DNB, ovvero le fasi finali della Coppa Italia di Divisione Nazionale B. Venerdì la squadra partirà alla volta di Rimini, dove sabato (alle ore 18.30) sarà impegnata nella semifinale contro il Tortona. In caso di vittoria, poi, finalissima in programma domenica contro la vincitrice dell’altra semifinale tra Legnano e Pescara.

A fare il punto della situazione in casa nerazzurra è il coach Luigi Garelli: “Siamo reduci da una sconfitta abbastanza frustrante – commenta il tecnico – pensavamo di aver preparato la partita come tutte le altre, avendo dato la giusta importanza all’avversario, ma evidentemente non sono riuscito a trasmettere ai giocatori il concetto che fosse una partita con mille insidie. Avevo cercato di far capire che la Sicoma Valdiceppo in casa aveva messo in difficoltà parecchie squadre, che la situazione di classifica permetteva agli umbri di affrontare il match con animo sereno e che si trattava di una squadra giovane, vogliosa di fare bella figura contro la prima in classifica. Invece abbiamo avuto un approccio non congruo e quando offri agli avversari la possibilità di pensare che quello che sulla carta è impensabile si può fare, allora ti metti in crisi con le tue mani. La Sicoma ha giocato una buona gara, ma questo nasce dal fatto che noi abbiamo concesso loro di credere di poterla fare. La grande squadra ha il dovere di sistemare le cose anche in una giornata negativa e noi non siamo stati in grado di farlo”.

Recriminazioni a parte, il coach nerazzurro ora guarda avanti: “Ora abbiamo la parentesi dedicata alla Coppa Italia – analizza Luigi Garelli – una competizione nella quale andremo ad affrontare formazioni molto forti e preparate. Sabato abbiamo il match contro Tortona, una squadra che, oltre ad essere molto valida tecnicamente, è anche fortissima dal punto di vista mentale, visto che è stata in grado di espugnare il campo della Fortitudo Bologna davanti a quasi 5000 persone. Queste sono partite difficilissime, dove puoi anche giocare al meglio e perdere. Sarà comunque bello confrontarci con squadre forti e capire anche il livello degli altri gironi. Affrontiamo la Coppa Italia con l’animo sereno: vogliamo portarla a casa, ma sappiamo anche che il vero risultato di prestigio è esserci”.

Ultima modifica il
Torna in alto

Entra or Registrati

Hai un profilo Facebook?

Usa il tuo account Facebook per entrare in SportLatina.

fb iconEntra con Facebook

ENTRA