Chelsea-Porto 0-1, gol e highlights: Taremi non basta, Blues in semifinale

CHELSEA (3-4-2-1): Mendy; Azpilicueta, Thiago Silva, Rüdiger; James, Jorginho, Kanté, Chilwell; Mount (86′ Ziyech), Pulisic; Havertz (92′ Giroud). All. Tuchel

PORTO (4-3-3): Marchesín; Manafá (75′ Evanilson), Mbemba, Pepe, Zaidu Sanusi; Sérgio Oliveira (84′ Fabio Vieira), Uribe, Grujic (63′ Taremi); Otávio, Marega (75′ Nanu), Corona (75′ Luis Diaz). All. Conceicao

Ammoniti: Oliveira (P), Corona (P), Pepe (P), Luis Diaz (P), Taremi (P)

Chissà cosa avrà pensato Sergio Conceiçao dopo la rovesciata di Taremi al 93′ che ha regalato la vittoria al Porto nella sfida di ritorno dei quarti di finale di Champions League, ma che non è valsa per il passaggio del turno. L’attaccante iraniano, vera rivelazione dellla squadra in questa stagione, è rimasto in panchina (un po’ a sorpresa) per 75′ ma appena entrato ha dimostrato che il suo peso offensivo avrebbe potuto aiutare i lusitani nel tentativo di ribaltare il 2-0  rimediato dal Chelsea all’andata. Infatti, le uniche vere occasioni del secondo tempo create dal Porto portano la firma di Taremi: un colpo di testa ben disinnescato da Mendy e una spettacolare rovesciata con cui ha reso elettrizzanti gli ultimissimi attimi di partita. Il Chelsea si qualifica alle semifinali di Champions tutto sommato con merito anche se la squadra di Tuchel non è stata brillantissima come in altre occasioni, ma si è dimostrata comunque solida in fase difensiva.

Come detto, nella scelta di formazione di Conceiçao sorprende l’assenza di Taremi, Tuchel tiene tutte le prime punte in panchina e schiera un tridente piuttosto tecnico con Havertz, Mount e Pulisic. Il Porto dimostra di essere subito aggressivo e prova a fare la partita, il Chelsea è costretto sulla difensiva e riparte in contropiede. Mount sfiora il vantaggio con una conclusione deviata da Mbemba che per poco non sorprende Marchesin. La risposta dei portoghesi sta in una conclusione di Otavio deviata in angolo da Rudiger dopo un disimpegno errato di Mendy. Il Porto è volenteroso, si riversa nella trequarti del Chelsea ma manca sempre al momento dell’ultimo passaggio. Quand’anche questo riesce, Corona, dopo un bel controllo, spedisce alto da buona posizione.

Nella ripresa ci si attende un arrembraggio dei portoghesi. Così è, il Porto profonde il massimo sforzo ma ogni tentativo si infrange contro l’attenta difesa del Chelsea. Il tempo passa e le possibilità del Porto diminuiscono. Conceicao cambia e a un quarto d’ora dal termine inserisce Taremi. Tuchel non effettua cambi (ne effettuerà due praticamente a tempo scaduto). L’attaccante iraniano del Porto si presenta con un colpo di testa che impegna Mendy. Il Chelsea sembra in controllo e i portoghesi sembrano aver esaurito anche le ultime energie per tentare un assalto finale. Nel recupero, su cross di Nanu, Taremi si esibisce in una rovesciata tanto perfetta quanto spettacolare, Mendy accompagna con lo sguardo il pallone in rete. C’è tempo per un ultimo sussulto del Porto, ma il Chelsea gestisce al meglio il pallone. L’arbitro fischia e manda i Blues in semifinale di Champions, l’avversaria sarà la vincente di Liverpool-Real Madrid.

Fonte: Sky Sport – Sky.it

Autore dell'articolo: adminus